Una super equipe di ortopedici visita a Green Park
4 febbraio 2016

Arriva a Green Park una nuova equipe di quattro Ortopedici. I “quattro moschettieri” sono tutti molto conosciuti ed apprezzati, non solo nel mantovano: Plinio Venturi, Liberale Donini, Antonio Arrigoni e Nicola Rossi. A parlare per tutti è il dott. Venturi, oltre 10.000 interventi alle spalle, un veterano in protesica del ginocchio e dell’anca che ha mosso i primi passi negli Stati Uniti per poi ricoprire importanti incarichi prima nel pubblico ed in seguito nel privato: dal Carlo Poma a giovane primario di Asola, a soli 43 anni, diventa poi responsabile dell’ortopedia del San Clemente. Una carica mantenuta fino al 2007, quando Venturi lascia Mantova per Trento e Brescia, Ospedale San Camillo. Nel settembre 2010 è Guerrino Nicchio che riesce a riportarlo in patria, al San Pellegrino di Castiglione ed all’Ospedale civile di Volta Mantovana. “Nella mia vita professionale mi sono spostato spesso, alla ricerca di nuovi stimoli – ci racconta Venturi – la volontà alla base di queste scelta era quella di migliorarmi”. Una volontà che lo ha portato anche a qualche scontro. “A volte è stato necessario per non scendere a compromessi. Io capisco che in alcune strutture ci sia la necessità di fare utili, ma io preferisco agire nell’interesse del mio paziente. Per questo pretendo attrezzature idonee e la possibilità di aggiornarmi. I miei colleghi la pensano come me, per questo c’è un grande feeling e ci siamo trovati concordi nell’iniziare a lavorare a Green Park”.

L’equipe oltre che composta da grandi professionisti è ben assortita: “Con Donini c’è una grande stima reciproca, sono 26 anni che operiamo insieme. Arrigoni è un ortopedico di vasta esperienza, con oltre 30 anni di attività nella protesica e nella chirurgia del piede e pediatrica. Rossi infine, il più giovane del gruppo, è uno specialista in ortopedia del piede e ortopedia pediatrica, con tecniche mini invasive”. 

“La scelta di questi quattro specialisti è stata fatta nell’ottica di offrire un servizio d’eccellenza all’utenza -  spiega Guerrino Nicchio – il nostro modus operandi è quello di offrire il meglio, sia dal punto di vista tecnologico che degli specialisti”.